Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Pedagogia sociale - M-PED/01

Oggetto:

Anno accademico 2009/2010

Codice dell'attività didattica
SCF0124
Docente
Lorena Milani (Titolare del corso)
Corso di studi
laurea magistrale in Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi [LM-50]
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
M-PED/01 - pedagogia generale e sociale
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Fornire competenze in merito sia alla capacità di dominare il campo della pedagogia sociale sia alla padronanza di competenze individuali in funzione di gestione di équipe o di servizi

Competenze attese
- Padroneggiare gli aspetti teorici e fondativi della pedagogia sociale in prospettiva epistemologica
- Saper valutare le nuove letture e le differenti prospettive in merito ai diversi campi in cui si articola la pedagogia sociale, con particolare attenzione alle competenze collettive generate e costruite dall’équipe
- Gestire secondo una prospettiva educativa sociale l’ambito del diritto minorile con particolare attenzione alla Convezione internazionale dei diritti dei bambini del 1989 e al D.P.R. 448/1988 in relazioni, in particolare, alla deontologia professionale e alle questioni di management delle istituzioni, degli enti e delle comunità
- Indagare, attraverso ricerche teoriche sul campo e mediante lavoro in aula, alcuni aspetti della pedagogia sociale con particolare interesse per la generazione e la costruzione di competenze collettive
- Esplorare contesti/luoghi educativi dell’educativa inclusiva e promozionale tra territorio, comunità ed empowerment mettendo a fuoco il ruolo del coordinatore di servizi o di équipe

Argomento
Il programma è suddiviso in tre parti fra loro articolate:
- il campo della pedagogia sociale, le diverse definizioni da un punto di vista storico e le acquisizioni in merito alle principali prospettive contemporanee con particolare riferimento a Paulo Freire e alla Pedagogia degli oppressi;
- l’idea di giustizia in ambito socio-pedagogico nella società complessa negli intrecci tra territorio, istituzioni, educazione e gestione delle competenze collettive di équipe e della deontologia professionale:
- aree di marginalità e sfide educative nel lavoro di équipe e di rete: disagio, disadattamento e devianza; il disagio psichico; la diversa abilità; bambini di strada; adulti marginali e nuove povertà; anziani e nuove prospettive educative

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Le verifiche saranno modulate a seconda del numero degli studenti che parteciperanno e si studieranno, quindi, le modalità più idonee per eventuali valutazioni intermedie. Una parte delle lezioni sarà strutturata, per i frequentanti, con lavori di gruppo su approfondimenti tematici finalizzati all’esame orale. La verifica finale sarà costituita da un esame orale.
Oggetto:

Programma

Titolo del corso

Pedagogia sociale: fondamenti teorici e campi semantici tra diritto, giustizia e processi di inclusione sociale nel lavoro delle équipe educative e nella gestione dei servizi

Programma d’esame per il corso da 9 CFU:

Testi obbligatori

- D’Angella F. – Orsenigo A., La progettazione sociale, EGA, Torino 1999 (indicazioni pagine).

- Freire P. Pedagogia degli oppressi, EGA, Torino 2002.

- Premoli S. (a cura di), Il  coordinamento pedagogico nei servizi educativi, F. Angeli, Milano 2008.

- Pollo M. Manuale di pedagogia sociale, F. Angeli, Milano 2004, (testo per non frequentanti: no capp. 3, 4, 5, 6. Chi frequenta sostituirà il testo con gli appunti del corso)

 

Testi a scelta (lo studente è tenuto a scegliere un volume tra quelli elencati)

- Abruzzese S., Bullismo e percezione della legalità. Operatori delle scienze psicosociali, del diritto ed educatori a confronto, F. Angeli, Milano 2008.

- Banks S., Etica e valori nel servi zio sociale. Dilemmi morali e operatori riflessivi nel welfare mix, Erickson, Trento 1999.

- Barnes M., Utenti, carer e cittadinanza attiva, Erickson, Trento 1999.

- Belardi N. Wallnöfer G., La supervisione nelle professioni educative. Potenzialità e risorse, Erickson, Trento 2007.

- Bertetti B. (a cura di), Oltre il maltrattamento. La resilienza come capacità di superare il trauma, F. Angeli, Milano 2008.

- Cavagnola R., Il centro socio-educativo. Organizzazione e progettazione, Erickson, Trento 1994.

- Cerrocchi L. – Dozza L. (a cura di), Contesti educativi per il sociale. Approcci e strategie per il benessere individuale e di comunità, Erickson, Trento 2007.

- Deluigi R., Divenire anziani – Anziani in divenire, Aracne, Roma, 2008.

- Deluigi R., La progettualità ricercata. Minori immigrati e intrecci educativi nel territorio. Una ricerca nei centri Salesiani del Piemonte e della Valle d’Aosta, Eum, Macerata, 2008.

- Edelmann R.J., Conflitti interpersonali nel lavoro. Analizzarli e risolverli senza aggressività né passività, Erickson, Trento 1992.

- Folghraiter F., Saggi di Welfare. Qualità delle relazioni e servizi sociali, Erickson, Trento 2009.

- Maguire L., Il lavoro sociale di rete, Erickson, Trento 1989.

- Quaglino G. P. – Cortese C. G., Gioco di squadra. Come un gruppo di lavoro può diventare una squadra eccellente, Raffaello Cortina, Milano 2003.

- Raineri M. L., Il metodo di rete in pratica. Studi di caso nel servizio sociale, Erickson, Trento 2004.

- Schow I. – Lishman J., La valutazione nel lavoro sociale. Approcci e metodi, Erickson, Trento 2002.

- Twelvetrees A., Il lavoro sociale di comunità. Come costruire programmi partecipati, Erickson, Trento 2006.

- Vico G., Erranza educativa e bambini di strada, Vita e Pensiero, Milano 2005

 

Corsi da 10 cfu

Gli studenti sono tenuti a completare il programma, presentato per il corso da 9 CFU, selezionando 3 articoli a scelta, in linea con le tematiche del corso e da portare in copia all’esame, tratti dalle seguenti riviste: Minorigiustizia, La Famiglia, Lavoro Sociale. Le riviste sono reperibili presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione e della Formazione

 

 

 

Oggetto:

Note

Per gli studenti che dovessero sostenere l’esame con un numero di CFU differenti, si consiglia di contattare direttamente la docente
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 08/04/2014 10:14
Location: https://servizieducativi.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!